Chi per bene non è

Pazienti bloccati nell’Ospedale CTO di Iglesias

2 mesi fa
Pazienti bloccati nell’Ospedale CTO di Iglesias

Una situazione complessa che sta esasperando pazienti e familiari oltreché medici e infermieri

Ancora problemi nell’Ospedale CTO di Iglesias, dove da oltre 4 mesi gli ascensori non funzionano e i pazienti non riescono a muoversi, o a lasciare, la struttura ospedaliera in modo agevole: dei tre ascensori presenti, infatti, ben due sono fermi da mesi mentre uno (quello riservato ai pazienti in barella) funziona solo saltuariamente e viene principalmente utilizzato per il trasporto dei degenti da un piano all’altro; spesso, però, vi rimangono bloccati dentro. Stessa sorte che tocca anche alle ditte che qui lavorano, costrette ad avvalersi di questo unico ascensore per il trasporto di rifiuti, biancheria e dei pasti.

Una situazione paradossale che ancora oggi non sembra trovare una soluzione adeguata, creando solo continui disagi ai pazienti qui ricoverati per accertamenti, operazioni o riabilitazioni: un disagio fisico che colpisce ancor di più l’anima. Nonostante i continui solleciti rivolti alla Assl per assicurare l’intervento dei manutentori, la situazione è ancora oggi in stallo e il sentore di beffa inizia a dilagare tra i pazienti.

“Momentaneamente fuori uso”, questo recita, infatti, il foglio posto sugli ascensori, che qualcuno ha deciso di completare con la data reale del momentaneo malfunzionamento: 5 settembre 2017, ma per molti questa data è ottimistica in quanto il problema risale agli inizi del 2017. Una sola risposta ufficiale arriva dalla locale Assl incaricata di procedere alla risoluzione del guasto: “La ditta che si occupa della manutenzione sta intervenendo, ma in alcuni casi è necessario attendere i pezzi di ricambio e ciò allunga i tempi".

Non ci resta, allora, che attendere i prossimi giorni per vedere se il problema troverà la piena risoluzione o se i pazienti e i loro cari dovranno ancora attendere a lungo tra disagi e frustrazioni.

Lascia il tuo Commento

0 commenti per "In Italia si parla di sviluppo sostenibile"
avatar