Persone per bene

"Mamma coraggio"

3 anni fa
"Mamma coraggio"

Oggi, in occasione della Festa della Mamma, vogliamo ricordare una grande donna: Angela Montagna, per molti nota come “mamma coraggio”.

Era il 18 gennaio 1988 quando a Pavia, davanti alla concessionaria del padre Luigi, veniva rapito il figlio di Angela, Cesare Casella, allora diciottenne. Il giovane fu tenuto in ostaggio per due anni e mezzo, lasciando l'Italia con il fiato sospeso. Venne trasferito in Aspromonte, dove fu tenuto segregato in tre diversi nascondigli. La richiesta di riscatto fu immediata e, in seguito ai contatti tra la famiglia ed i sequestratori, papà Luigi pagò un miliardo di lire. L'anonima non mantenne la parola e rilanciò a 5 miliardi. A quel punto la magistratura intervenne sul caso e bloccò i conti correnti della famiglia Casella. Il dialogo con i rapitori si interruppe bruscamente, anche l'allora governo Andreotti fece calare un inquietante silenzio, lasciando spazio ad un unico, tragico epilogo della vicenda.

Era l'estate del 1989 e fu allora che entrò in scena Angela. Di fronte a quell'insostenibile fase di stallo, la donna scese da sola in Calabria, si incatenò nelle piazze, dormì in tenda, manifestò in lungo e in largo per denunciare l’incapacità delle Istituzioni.

Da un lato lottò per la solidarietà e la partecipazione popolare, di piazza, dall’altro lanciò una sfida all’omertà, a quella pericolosa “zona grigia” che la criminalità organizzata esercitava nel territorio calabrese. La solitaria battaglia di Angela fece molto rumore, ottenendo l'attenzione dei media. Finì addirittura sul Time e altre testate straniere. La pressione sullo Stato si fece pesante, costringendo le Isituzioni a mobilitarsi pesantemente e a stringere il cerchio attorno all’anonima sequestri sino alla liberazione di Cesare, avvenuta il 30 gennaio 1990, dopo 753 giorni di prigionia.

Angela se ne è andata nel 2011, ma il suo coraggio e la sua tenacia vivranno in eterno nei cuori di ogni mamma che avrà la forza di combattere.

Lascia il tuo Commento

11 commenti per "In Italia si parla di sviluppo sostenibile"
avatar

Grandissima immensa donna

avatar
3 anni fa

la ricordo benissimo..

avatar
3 anni fa

Me la ricordo benissimo questa triste storia .....mamma coraggio ,una roccia ! R . I. P .

avatar
3 anni fa

Non dimenticheremo MAI il tuo coraggio. ......

avatar

Una mamma e'capace di smuovere le montagne con la forza dell'amore

avatar
3 anni fa

Me la ricordo, la signora Casella, incatenata; che pena equanta partecipazione alla sua angoscia! Spero che suo figlio pensi a lei come ad una Supermamma...

avatar
3 anni fa

Bravissima donna di grande coraggio !!!

avatar
3 anni fa

onore a una grande MAMMA....

avatar
3 anni fa

Semplicemente ammirevole! !!!!

avatar
3 anni fa

Una grandissima MAMMA.-

avatar