Persone per bene

Lui è Roberto Bocchi

3 mesi fa
Lui è Roberto Bocchi

Il benzinaio eroe che ha salvato la vita al suo titolare.

Roberto ha 52 anni e fa il benzinaio nella zona Sud di Parma.

E' un uomo umile e genuino, un grande lavoratore che nell'agosto 2017 è stato assunto in una stazione di servizio. Roberto è un buono, una persona generosa e affidabile, tanto che da 34 anni mette al servizio della comunità il suo grande cuore come volontario della Croce Rossa italiana di Parma.

E' il 19 marzo, un giorno come tanti, Roberto si trova all'interno della stazione di servizio insieme al titolare, un uomo di 57 anni. Quest'ultimo ad un tratto accusa un malore. Il tempo di gridare “aiuto” e poi si accascia a terra, privo di sensi. La moglie dell'uomo, anche lei sul posto, è nel panico e, disperata, chiama il 118. Il benzinaio assiste alla scena, si avvicina e lo trova a terra, riverso con la faccia sul pavimento. La paura è tanta ma al tempo stesso Roberto, forte della sua esperienza di volontario, sa cosa deve fare. Lo gira e valuta il suo stato di coscienza. L'uomo è privo di attività cardiocircolatoria. E' di vitale importanza intervenire immediatamente. Roberto non si è mai trovato in una situazione così grave ma, senza farsi prendere dal panico, pensa a quanto imparato durante i tanti corsi seguiti per entrare nella Croce Rossa e decide di metterlo in pratica. Senza esitare, inizia un massaggio cardiaco. Continua per alcuni interminabili minuti finché ad un tratto le funzioni vitali del titolare si riattivano improvvisamente. All'arrivo dei soccorsi, l'uomo è fuori pericolo. Trasportato d'urgenza all'Ospedale Maggiore, non ha riportato alcun danno ed ora sta bene.

Negli ultimi giorni Roberto è stato circondato da un'attenzione, per uno come lui, inconsueta. Conoscenti, curiosi, media locali, in tanti si sono voluti congratulare con il “benzinaio eroe”.

A tutti Roberto continua a rispondere: “Ho fatto quello che dovremmo sapere fare un pò tutti per poter intervenire in queste situazione di pericolo. Sono contento di averlo fatto ma non mi sento un eroe: ho fatto solo quello che dovevo fare".

Grazie Roberto, esempio di grande umiltà e straordinario altruismo.

Lascia il tuo Commento

0 commenti per "In Italia si parla di sviluppo sostenibile"
avatar