Persone per bene

Lui è Mohamed Guyele

5 anni fa
Lui è Mohamed Guyele

Il destino di Mohamed si è legato per sempre con quello di Kevin, il bimbo travolto dall'ormai tristemente nota folla impazzita di piazza San Carlo.

Mohamed ha 20 anni e fa il bodyguard in alcuni negozi del centro di Torino.

Sono da poco passate le 22 e i due si trovano nel punto di ritrovo per assistere alla finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid. In una frazione di secondo, per motivi ancora poco chiari, il panico prende il sopravvento e le migliaia di persone riunite iniziano a correre in tutte le direzioni. L'enorme massa di gente travolge tutto e tutti, compreso lo sfortunato Kevin, lì con la sorella più grande. Entrambi vengono inghiottiti dalla folla e per il bimbo si teme il peggio. La sorella, riuscita a riemergere dall'onda umana, può solo guardare impotente il fiume di persone travolgere Kevin. Nessuno, a causa del panico, sembra accorgersi di lui. Nessuno tranne Mohamed. Anche lui potrebbe correre e mettersi in salvo da quel marasma eppure si getta tra le centinaia di gambe e tenta di salvarlo. Fa da scudo, prende il piccolino in braccio, inizia a farsi largo a spintoni tra la folla e, una volta in salvo, lo adagia in un parcheggio poco distante.

Poi i soccorsi, il trasporto d'urgenza e le speranze. Oggi Kevin è ancora ricoverato al Regina Margherita e le sue condizioni, dopo essere state definite gravi, sono in miglioramento.

Senza l'intervento di Mohamed questa sarebbe stata l'ennesima tragica storia. Invece siamo qui a raccontare di un gesto che ha regalato a Kevin la possibilità di giocare e di crescere. Un atto di coraggio unico di un ragazzo che, nonostante la giovane età, si è dimostrato degno di poter essere chiamato UOMO.

Lascia il tuo Commento

11 commenti per "In Italia si parla di sviluppo sostenibile"
avatar
5 anni fa

GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

avatar
5 anni fa

Perdonatemi, non capisco perché le informazioni parlo della TV, non arrivano mai complete, comunque grazie!

avatar

Gentile Anna Rosa, noi di Io Sono Una Persona Perbene partiamo da un punto di vista differente: privilegiamo le azioni alle persone e non viceversa, perché persona perbene non si nasce. E da questo punto di vista capirà che il colore della pelle conta zero. Poi, nel merito, a noi risulta che Mohamed, il nero, ha salvato il bimbo da morte certa facendosi largo tra la folla impazzita. Lo ha sollevato e preso in braccio mentre era schiacciato da centinaia di gambe. Poi lo ha adagiato in un parcheggio, fuori dal marasma. Lì è giunto il militare che lo ha accudito fino al ricovero in ospedale.
Non è stata per noi una scelta di uno rispetto all'altro. Non diciamo che Mohamed sia migliore di Federico. Abbiamo solo raccontato una storia, un gesto, un esempio di straordinario altruismo. Il colore, il nome o la divisa del protagonista dovrebbe essere un dettaglio. E diciamo anche che questo è un esempio classico di informazione incompleta: Federico, il militare, ha guadagnato la prima pagina su molti giornali semplicemente perché la foto che lo ritrae abbracciato al bambino è di forte impatto, mentre di Mohamed non ci sono scatti fotografici. Inoltre, il giorno seguente, in ospedale hanno intervistato la sorella del piccolo - presente durante i fatti - che non ha fatto altro che ringraziare il suo eroe. Mohamed, appunto.
Noi di Io Sono Una Persona Perbene non perdiamo occasione per rendere onore ai nostri militari, alle nostre forze dell'ordine e ai nostri vigili del fuoco. Quindi onore anche a Federico Rapazzo. Raccontare il gesto di Mohamed di certo non ne ridimensiona il valore umano.

avatar
5 anni fa

Allora qui c'è un pò di confusione! In TV risulta e foto lo documentano, che CHI ha salvato il bimbo è un militare italiano !

avatar
5 anni fa

Grazie Mohamed, per aver salvato il piccolo Kevin, il tuo gesto di coraggio e altruismo, merita una grande ammirazione e stima!

avatar
5 anni fa

I giornali (solo alcuni) scrivono anche di Federico Rapazzo che non è di colore e quindi non visibile... anche voi non lo avete menzionato.

avatar

Gentile Luigi è il colore della pelle che non fa più notizia. Chi pensa il contrario non può condividere i principi che sono alla base della nostra iniziativa.

avatar
5 anni fa

Mi sembra che assieme a lui ci fosse anche un altro ragazzo, non di colore...ma forse quello fa meno notizia!

avatar

Meno male... un Uomo . Bravo. Buona fortuna. Te la meriti.

avatar

Bravo

avatar
5 anni fa

Grazie ❤

avatar