Persone per bene

Lui è Massimiliano Alaimo

3 mesi fa
Lui è Massimiliano Alaimo

Infermiere salva la vita a un ragazzo colpito da un malore in mare.

Massimiliano è un infermiere coordinatore della centrale operativa del 118 per le province di Agrigento, Caltanissetta ed Enna.

E’ mercoledì 8 agosto, Massimiliano si trova in spiaggia insieme alla famiglia per godersi un po’ di relax nelle splendide acque di Torre Salsa.

Sono le 17.00 quando qualcosa cattura la sua attenzione. Un ragazzo di 18 anni sta facendo il bagno in presenza del padre. Ad un tratto di accascia e cade riverso in acqua. In un istante è il panico. Il padre è disperato e i tanti bagnanti sono attoniti.

Massimiliano non esita un istante e si precipita. Con l’aiuto di alcuni presenti afferra il giovane e lo porta a riva. Immediatamente chiama i soccorsi ma, valutata la gravità della situazione, capisce che non c’è tempo da perdere. Il 18enne infatti è cianotico e in arresto cardiorespiratorio.
Niente panico. Massimiliano è un infermiere esperto e inizia a praticare le manovre di rianimazione sul corpo del ragazzo. Alterna il massaggio cardiaco alla respirazione bocca bocca, ma niente. Sembra non farcela. Non demorde. Continua per tre interminabili minuti quando un rivolo d’acqua schizza fuori dalla narice. E’ in quel bagliore di vita che Massimiliano intravede la speranza.

Continua imperterrito con l’assistenza respiratoria e, stabilizzata la situazione, affida il ragazzo, ormai salvo, ai soccorsi arrivati con le autoambulanze. Trasferito in ospedale per accertamenti, oggi sta bene. Di questa giornata gli resterà un brutto e sbiadito ricordo. E se potrà raccontarlo il merito è solo di un uomo. O meglio, di un “angelo”.

Grazie Massimiliano

Lascia il tuo Commento

0 commenti per "In Italia si parla di sviluppo sostenibile"
avatar