Persone per bene

Lui è Lino Garbisi

4 mesi fa
Lui è Lino Garbisi

Il gondoliere che ha offerto il trasporto gratis a una ragazza disabile

Lino è un gondoliere di 44 anni in servizio presso lo snodo di piazzale Roma, Venezia.

E' mercoledì pomeriggio e Lino come ogni giorno si trova a lavoro lungo i canali della città. All'altezza di Rio Marin si imbatte in una scena che cattura la sua attenzione. Protagonista Chiara Collot, 15enne residente a Fossamerlo che in quei giorni, insieme a genitori e nonni, è in gita per visitare le meraviglie del capoluogo veneto. Chiara soffre di una disabilità alla gamba destra, dovuta da un ictus che l'ha colpita alla nascita. Compensa queste difficoltà con una straordinaria forza di volontà, ma quel giorno, dopo una splendida giornata, mentre si dirige verso la stazione per tornare a casa si vede costretta ad accasciarsi a terra. Piange disperata, il dolore all'anca è insopportabile e non riesce più ad andare avanti. Il padre e il nonno provano a trasportarla in braccio ma la strada è ancora molta e lo sforzo enorme.

E' a quel punto che entra in scena Lino che, avvicinatosi a Chiara, propone di portarla alla stazione con una corsa “omaggio”. Madre e figlia, commosse, accettano l'aiuto del gondoliere e riescono così a raggiungere la stazione ferroviaria, ai piedi del ponte degli Scalzi.

Il gesto di Lino non è passato inosservato, oltre all'immensa gratitudine della famiglia di Chiara, è arrivato persino il plauso del governatore del Veneto Luca Zaia.

Lino minimizza e commenta: “Le parole del governatore fanno piacere, ma certo non l’ho fatto con l’intento di far parlare di me. Non mi trovo neanche a mio agio con tutte queste attenzioni addosso e con le telefonate degli ultimi giorni. Ho pensato solo ad aiutare una ragazza in difficoltà, sono anch’io padre. L’ho fatto solo perché in quel momento era la cosa giusta da fare.”

Un piccolo gesto in grado di regalare un messaggio di grande speranza.

Grazie Lino.

Lascia il tuo Commento

0 commenti per "In Italia si parla di sviluppo sostenibile"
avatar