Persone per bene

Lui è Federico Pelusi

8 mesi fa
Lui è Federico Pelusi

Vigile del Fuoco di Pineto salva la vita ad un ragazzo rimasto intrappolato nell'auto in fiamme.

Federico è un vigile del Fuoco di Pineto ma presta servizio nel distaccamento di Roseto degli Abruzzi, in provincia di Teramo.

E' la notte di Capodanno. Mattia, un ragazzo di 21 anni, pinetese anche lui, sta percorrendo la SS 16. Un attimo di distrazione e la sua auto finisce fuori strada. L'impatto è forte. Il giovane, in seguito ai diversi traumi riportati, resta gravemente ferito. L'auto su cui è a bordo si incendia e Mattia resta prigioniero in un inferno di lamiere. E' disperato. In quegli interminabili istanti vede la sua giovane vita scivolare via di fronte all'impotenza di alcuni automobilisti di passaggio che, non riuscendo a fare altro, chiamano il 115 in attesa dei soccorsi. Tutti, però, conoscono il tragico che si sta consumando.

E' in quel momento che, per caso o per destino, passa davanti all'incidente Federico. Il vigile non è di servizio ma non esita un attimo, si ferma e si precipita a prestare aiuto. Con grande professionalità frantuma il lunotto posteriore, ormai incandescente, e, sfidando le fiamme, entra nell'abitacolo per estrarre Mattia. Quest'ultimo, sotto shock e con una gamba fratturata, viene trasportato all'Ospedale Mazzini di Teramo. E' fuori pericolo. Dell'incidente gli rimarranno la paura, qualche cicatrice e il ricordo di un angelo che quella notte, con coraggio e altruismo, lo ha strappato da morte certa.

Federico Pelusi in questi giorni è stato premiato con una targa in una cerimonia presso il municipio di Pineto.

Mattia poteva essere nostro figlio, nostro fratello, un nostro amico. Mattia poteva essere ognuno di noi. Quindi, al di là di qualsiasi riconoscimento ufficiale, a Federico va il nostro più sentito “grazie”.

Grazie per il tuo gesto. Grazie per aver rischiato la tua vita per un perfetto sconosciuto. Grazie per averci ricordato che, in un mondo in cui regnano egoismo e indifferenza, c'è ancora chi dimostra cosa vuol dire “essere umano”.

Lascia il tuo Commento

0 commenti per "In Italia si parla di sviluppo sostenibile"
avatar