Dalle città per bene

Aziende in rete: il Friuli è al primo posto

2 mesi fa
Aziende in rete: il Friuli è al primo posto

Secondo i dati riportati da Ansa il Friuli-Venezia-Giulia è al primo posto per il numero di aziende che fanno rete

Con l’avanzare del mondo moderno lo sviluppo di internet ha permesso al mondo di collegarsi, rendendo più facili gli scambi di opinioni e di informazioni, mettendo in rete la comunità globale che abita il mondo: perché non sfruttare questo potenziale per connettere tra loro le realtà aziendali e industriali?

Questo quesito è stato al centro di una campagna molto importante che ha interessato le regioni italiane e che ha visto il Friuli-Venezia-Giulia rispondere ampiamente a questa sollecitazione: secondo i dati riportati da Ansa (riferiti ad una ricerca portata avanti da Aster, società dell'Emilia-Romagna per l'innovazione e la ricerca industriale), aderiscono ai contratti di rete 112 aziende ogni 10 mila attive all’interno del tessuto regionale friulano. Un dato importante e significativo che pone la Regione al primo posto in Italia.

Ma cosa sono i contratti di rete? Spesso le aziende si trovano a dover affrontare dei lavori che difficilmente possono portare avanti individualmente, in quanto mancanti di alcune professionalità riscontrabili in altre realtà del territorio. Con il contratto di rete l’azienda può mantenere la sua autonomia ma collaborare con altre realtà per lo sviluppo di un progetto condiviso, dove ognuno svolge la sua parte e guadagna contribuendo al risultato finale.

Un vantaggio significativo quello ottenuto dalle aziende che già sfruttano la rete per mettersi in contatto, che sono arrivate ad avere un aumento del fatturato immediato pari all’11,2%, arrivato dopo tre anni al 14,4%. Il tutto creando anche nuovi posti di lavoro, contribuendo alla diminuzione del dato di disoccupazione regionale e nazionale. Un esempio per molte aziende virtuose che potrebbero generare nuovi utili da immettere sul mercato.

Lascia il tuo Commento

0 commenti per "In Italia si parla di sviluppo sostenibile"
avatar